WAX, COME FUNZIONA?

In questo articolo approfondiremo alcuni aspetti del concentrato di Cannabis chiamato Wax (cera in inglese), un popolare

tipo di BHO venduto sotto diversi nome: Crumble, Sugar, Honeycomb e Budder.


I tempi in cui si usciva con gli amici e bastavano un paio di cartine ed una bustina d'erba,
accompagnate possibilmente da un accendino, sono ormai un lontano ricordo.
Oggi, i consumatori di Cannabis girano per le strade con zainetti professionali carichi di accessori e
strumenti per fumare.
Fino a pochi anni fa, un vaporizzatore era un dispositivo ingombrante da tenere nascosto in casa,
lontano dagli occhi dei genitori.
Tuttavia, i moderni estratti di Cannabis stanno facendo evolvere l'industria della Cannabis e i
concentrati BHO (Butane Hash Oil) stanno diventando i veri protagonisti della scena cannabica
internazionale. I dispositivi più avanzati e i vaporizzatori per il dabbing sono ormai una tendenza in
costante crescita.


COS'È UN WAX DI CANNABIS?
Il Wax è un concentrato di Cannabis che rientra nella categoria dei BHO (Butane Hash Oil). Viene
estratto con un solvente, il butano, un gas liquefatto in grado di separare i cannabinoidi e i terpeni
dalle cime di Cannabis e dagli scarti della loro manicure.
La miscela risultante viene quindi sottoposta ad ulteriori processi per ottenere un concentrato dalla
consistenza simile a quella della cera d'api (da qui il suo nome "Wax"). Il processo produttivo dei
Wax varia a seconda della consistenza e dei colori che si vogliono dare al prodotto finale.
Simile allo Shatter, il Wax può arrivare a contenere fino ad un 80% di THC. Tuttavia, a differenza
dello Shatter, i Wax non sono trasparenti. Ciò è dovuto principalmente al fatto che le molecole
dell'estratto vengono sottoposte ad ulteriori elaborazioni e rimaneggiamenti fino ad ottenere un
prodotto finale più torbido, cremoso e, appunto, ceroso.
I Wax sono venduti sul mercato sotto diversi nomi, come ad esempio Honeycomb, Crumble o
Budder! A seconda della consistenza e della tessitura specifica del Wax, cambia il nome del
prodotto finale.
I Wax dalla consistenza più appiccicosa e fragile prendono normalmente il nome di Honeycomb o
Crumble. Quelli invece più cremosi sono chiamati Budder.


COME VIENE PRODOTTO UN WAX?
Il processo di produzione di un Wax è molto simile a quello di uno Shatter o di qualsiasi altro BHO.
Le cime e gli scarti della loro manicure vengono attraversati da un solvente liquido, in questo caso
dal butano. Questo gas liquefatto separa i tricomi (i cristalli bianchi e resinosi contenenti alte
concentrazioni di cannabinoidi e terpeni) dalla materia vegetale delle piante.
Questo processo d'estrazione consente di ottenere una miscela ricca in cannabinoidi,
successivamente riscaldata e spurgata per eliminare gran parte dei residui di butano. Tuttavia,
mentre lo Shatter viene semplicemente riscaldato e lasciato riposare, i Wax vengono sottoposti ad
uno spurgo sotto vuoto e a ripetuti processi di manipolazione, durante i quali assumono la loro
caratteristica consistenza.

Le tecniche più usate per manipolare un BHO durante il processo di spurgo sono la "frustata", lo
"scuotimento" e la "miscelazione". Il risultato finale di questi processi è un prodotto simile al miele
solidificato (spesso venduto sotto il nome di Sugar Wax o Sugar Crumble). Esiste un'ulteriore
versione di Wax, leggermente più morbido e setoso, chiamato "Budder".
Molti pensano che un concentrato trasparente sia molto più puro di uno opaco e torbido. Ebbene,
non è affatto così.
Se un concentrato è trasparente vuol dire che non è stato sottoposto ai precedenti processi
(volontariamente o per errore) durante lo spurgo della miscela.


COME USARE IL WAX:
Ci sono diversi modi di assumere un concentrato di Cannabis come il Wax. I Wax più liquidi,
appiccicosi o difficili da maneggiare possono essere poco pratici da aggiungere in una canna,
vaporizzatore o pipa per hashish e richiedono specifiche bonghe per concentrati, le dab rig.
Mescolare il Wax con i fiori:
I Wax dalla consistenza più asciutta, come i Crumble e gli Sugar, sono facili da sbriciolare in una
canna, o blunt, o bonga, offrendo altissime concentrazioni di cannabinoidi. Tuttavia, se siete veri
intenditori di concentrati, dovreste sapere che i particolari profili aromatici degli estratti possono
essere facilmente mascherati dai sapori delle cime, e magari anche del tabacco.


Pipe per hashish:
Sul mercato potete trovare diverse pipe per hashish compatibili anche con concentrati come il Wax.
In questo modo non dovrete necessariamente invertire grandi somme di denaro in un vaporizzatore
più sofisticato (e costoso) o in altre bonghe per il dabbing. L'importante è acquistare una pipa che
sia compatibile anche con i concentrati estratti con solvente, e non solo per hashish o kief.


Vaporizzatori:
I vaporizzatori sono i migliori dispositivi per coloro che vogliono evitare i rischi correlati al fumo.
Sebbene i tradizionali vaporizzatori non siano compatibili con gli estratti, si possono trovare alcuni
moderni modelli che possono vaporizzare anche concentrati ed oli.
Purtroppo, la maggior parte di questi dispositivi sono portatili ed alcuni modelli di scarsa qualità
offrono risultati mediocri. Ciò è dovuto al fatto che non riescono a raggiungere le temperature
sufficienti per vaporizzare adeguatamente i concentrati.
Se state pensando di vaporizzare i Wax o qualsiasi altro tipo di concentrato estratto con solvente,
assicuratevi di trovare un modello che risponda a tutte le vostre esigenze.


Dabbing:
Tutti i concentrati come i Wax vengono spesso chiamati "dab", dato che le modalità d'assunzione
più comuni rientrano in una categoria chiamata, appunto, dabbing. Questa pratica consiste nell'usare
particolari strumenti, ovvero un "nail" o chiodo, un accendino a fiamma ossidrica ed una bonga
appositamente progettata per gli estratti, anche conosciuta come "dab rig".

Il chiodo viene riscaldato con l'accendino a fiamma ossidrica (a meno che il chiodo non sia
riscaldato elettronicamente, e-nail) ed una piccola quantità di concentrato viene avvicinata alla
superficie del chiodo. Il vapore generato dal materiale surriscaldato viene inalato attraverso una
bonga dab rig, spesso dotata di una camera d'acqua per filtrare il vapore.


QUALI SONO I VANTAGGI NELL'ASSUMERE UN WAX?
Come per tutti gli altri BHO, i Wax sono particolarmente indicati per i consumatori che vogliono
provare un effetto potente ed immediato.
Grazie al loro elevato contenuto di cannabinoidi, i concentrati BHO consentono ai consumatori
ricreativi di avvertire all'istante effetti travolgenti, molto più forti di una canna o vaporizzatore.
Un'altra sostanziale differenza tra fumare e vaporizzare una cima di marijuana rispetto ad un
concentrato, sono i sapori, molto più intensi.
Anche coloro che fanno uso di Cannabis a fini terapeutici possono sfruttare la potenza dei
concentrati per raggiungere gli effetti desiderati in tempi molto più ridotti.


IL WAX È SICURO?
I concentrati BHO sono potenzialmente pericolosi per diverse ragioni.
Le numerose storie di esplosioni domestiche innescate da chimici dilettanti intenti a produrre il
Butane Hash Oil non hanno di certo aiutato la brutta reputazione dei BHO (e con buone ragioni).
Tali preoccupazioni sono legate alla sicurezza di maneggiare un prodotto estratto con una gas
liquefatto estremamente volatile, infiammabile e potenzialmente tossico.
Inoltre, in un mercato illegale e non regolamentato non si ha la certezza che i Wax e gli Shatter
siano stati estratti correttamente ed il prodotto finale potrebbe contenere un alto contenuto di residui
di butano. Queste sono le principali preoccupazioni per quanto riguarda il consumo dei BHO.
Se poi consideriamo che questi concentrati possono avere fino a 5 volte più THC di una normale
cima di marijuana, allora sorgono anche numerose preoccupazioni riguardo le dosi e il rischio di
una potenziale "overdose". Fortunatamente, quasi tutti sappiamo che l'overdose da marijuana non
esiste, ma gli effetti potrebbero comunque essere troppo forti per alcuni.
Sebbene siano tutte preoccupazioni più che legittime, riteniamo che la legalizzazione potrebbe
risolvere qualsiasi problema regolarizzando, informando e controllando la merce venduta. In questo
modo i consumatori di marijuana, ma anche coloro che non ne fanno uso, avranno modo di sapere
se i concentrati che circolano sul mercato sono sicuri ed affidabili, sia nel processo di produzione
che al momento del consumo.
Per cui, se avete intenzione di provare qualche concentrato, assicuratevi di essere ben informati e
fate molta attenzione. I loro effetti possono essere  inaspettati se non abituati al consumo di CBD.


Ma ovviamente, ciò che veramente importa è divertirsi, con classe!

 


FONTE : https://www.cannabis.info/it/blog/cose-il-wax-come-si-produce-e-sicuro